La peste

★★★☆☆
La peste

Algeria, anni Quaranta. È un giorno di primavera quando il medico francese Bernard Rieux trova sul pianerottolo di casa un ratto morto: il portiere del palazzo pensa allo scherzo di un burlone. Quanto a lui, quel giorno ha ben altro da fare. Deve, infatti, accompagnare alla stazione la moglie malata... Ben presto i cadaveri dei ratti si trovano ovunque in città: si contano a decine, a migliaia. Nessuno capisce che cosa stia succedendo. Ma quando il portiere del suo stabile si ammale e muore – e molti altri presentano gli stessi sintomi – Rieux e il collega più anziano Castel capiscono la verità: un'epidemia di peste ha colpito Orano. All'inizio le autorità tentano di negare l'evidenza, ma poi la città è messa in quarantena. Isolata, affamata, incapace di porre un freno al morbo, Orano diventa il teatro in cui si muove un'umanità sempre in bilico tra egoismo e solidarietà. Intanto arriva l'estate e la peste dilaga... Quando finalmente, molti mesi dopo, la quarantena verrà revocata, tutti si abbandonano all'euforia. Ma Rieux sa bene che non bisogna mai abbassare la guardia... © Albert Camus, 1947 - © 2017 Giunti Editore S.p.A.

Formato: Audiolibro (MP3)

Durata: 9:10:03

Scaricare